Termini e condizioni generali con le informazioni per i clienti

(tradotto dal tedesco con DeepL)

Indice

1. Campo di applicazione
2. conclusione del contratto
3. diritto di revoca
4. i prezzi e le condizioni di pagamento
5. le condizioni di consegna e di spedizione
6. Riserva di proprietà
7. responsabilità per difetti (garanzia)
8. responsabilità
9. condizioni speciali per la trasformazione delle merci secondo determinate specifiche del cliente
10. legge applicabile
11. Foro competente
12. risoluzione alternativa delle controversie

1) Campo di applicazione
1.1 Le presenti Condizioni Generali (di seguito “CGC”) del sig. verlag (di seguito “Venditore”) si applicano a tutti i contratti per la consegna di merci che un consumatore o un imprenditore (di seguito “Cliente”) conclude con il Venditore per quanto riguarda la merce esposta dal Venditore nel suo negozio online. Con la presente l’inclusione delle proprie condizioni del cliente è contraddetta, a meno che non sia stato concordato diversamente.

1.2 Per consumatore ai sensi delle presenti condizioni generali di contratto si intende qualsiasi persona fisica che conclude un negozio giuridico per scopi che non possono essere attribuiti prevalentemente alla sua attività commerciale o professionale autonoma. L’imprenditore ai sensi delle presenti CGC è una persona fisica o giuridica o un’associazione con capacità giuridica, che agisce nell’esercizio della sua attività commerciale o professionale indipendente al momento della conclusione di una transazione legale.

2) Conclusione del contratto
2.1 Le descrizioni dei prodotti contenute nel negozio online del venditore non rappresentano offerte vincolanti da parte del venditore, ma servono a presentare un’offerta vincolante da parte del cliente.

2.2 Il cliente può presentare l’offerta tramite il modulo d’ordine online integrato nel negozio online del venditore. Dopo aver inserito la merce selezionata nel carrello virtuale e aver completato la procedura di ordinazione elettronica, il cliente presenta un’offerta contrattuale giuridicamente vincolante per la merce contenuta nel carrello cliccando sul pulsante che completa la procedura di ordinazione.

2.3 Il Venditore può accettare l’offerta del Cliente entro cinque giorni,
– inviando al cliente una conferma d’ordine scritta o una conferma d’ordine in forma scritta (fax o e-mail), dove è determinante la ricezione della conferma d’ordine da parte del cliente, oppure
– consegnando la merce ordinata al cliente, per cui è determinante il ricevimento della merce da parte del cliente, oppure
– richiedendo il pagamento al cliente dopo aver effettuato l’ordine.
Se esistono diverse delle alternative di cui sopra, il contratto viene concluso nel momento in cui una delle suddette alternative si verifica per prima. Il termine per l’accettazione dell’offerta inizia il giorno successivo all’invio dell’offerta da parte del cliente e termina con la scadenza del quinto giorno successivo all’invio dell’offerta. Se il Venditore non accetta l’offerta del Cliente entro il suddetto termine, il rifiuto dell’offerta sarà considerato un rifiuto dell’offerta con la conseguenza che il Cliente non è più vincolato dalla sua dichiarazione d’intenti.

2.4 Nel presentare un’offerta tramite il modulo d’ordine online del venditore, il testo del contratto viene memorizzato dal venditore dopo la conclusione del contratto e trasmesso al cliente in forma scritta (ad es. e-mail, fax o lettera) dopo l’invio dell’ordine del cliente. Il venditore non deve rendere il testo del contratto accessibile al di là di questo. Se il cliente ha creato un account utente nel negozio online del venditore prima dell’invio dell’ordine, i dati dell’ordine vengono archiviati sul sito web del venditore e possono essere richiamati gratuitamente dal cliente tramite il suo account utente protetto da password, fornendo i relativi dati di login.

2.5 Prima dell’inoltro vincolante dell’ordine tramite il modulo d’ordine online del Venditore, il Cliente può riconoscere eventuali errori di inserimento dati leggendo attentamente le informazioni visualizzate sullo schermo. Un mezzo tecnico efficace per riconoscere meglio gli errori di input può essere la funzione di zoom del browser, con l’aiuto del quale viene ingrandita la visualizzazione sullo schermo. Nell’ambito del processo di ordinazione elettronica, il cliente può correggere i suoi dati con le consuete funzioni di tastiera e mouse fino a quando non fa clic sul pulsante che completa il processo di ordinazione.

2.6 Per la conclusione del contratto sono disponibili le lingue tedesca, inglese e italiana.

2.7 L’elaborazione degli ordini e la creazione di contatti avviene solitamente via e-mail e l’elaborazione automatizzata degli ordini. Il cliente deve assicurarsi che l’indirizzo e-mail da lui fornito per l’elaborazione dell’ordine sia corretto in modo che le e-mail inviate dal venditore possano essere ricevute a questo indirizzo. In particolare, quando si utilizzano i filtri antispam, il cliente deve assicurarsi che tutte le e-mail inviate dal venditore o da terzi incaricati dal venditore di elaborare l’ordine possano essere consegnate.

3) Diritto di revoca

3.1 In linea di principio, i consumatori hanno diritto di recesso.
3.2 Ulteriori informazioni sul diritto di recesso si trovano nelle istruzioni di revoca del venditore.
3.3 Il diritto di recesso non si applica ai consumatori che non appartengono ad uno Stato membro dell’Unione Europea al momento della conclusione del contratto e il cui unico luogo di residenza e indirizzo di consegna si trovano al di fuori dell’Unione Europea al momento della conclusione del contratto.

4) Prezzi e condizioni di pagamento
4.1 Salvo diversa indicazione nella descrizione del prodotto del Venditore, i prezzi indicati sono prezzi totali che includono l’imposta sul valore aggiunto prevista dalla legge. Le eventuali spese di consegna e di spedizione aggiuntive saranno indicate separatamente nella rispettiva descrizione del prodotto.
4.2 Per le consegne in paesi al di fuori dell’Unione Europea, possono essere sostenuti costi aggiuntivi in singoli casi, per i quali il venditore non è responsabile e che sono a carico del cliente. Questi includono, ad esempio, i costi per il trasferimento di denaro da parte degli istituti di credito (ad esempio, spese di trasferimento, commissioni di cambio) o dazi o tasse d’importazione (ad esempio, dazi doganali). Tali costi possono essere sostenuti anche in relazione al trasferimento di fondi se la consegna non viene effettuata in un paese al di fuori dell’Unione Europea ma il cliente effettua il pagamento da un paese al di fuori dell’Unione Europea.
4.3 Le modalità di pagamento saranno comunicate al cliente nel negozio online del venditore.
4.4 Se è stato concordato un pagamento anticipato tramite bonifico bancario, il pagamento è dovuto immediatamente dopo la conclusione del contratto, a meno che le parti non abbiano concordato una data di scadenza successiva.
4.5 Se il pagamento è effettuato con un metodo di pagamento offerto da PayPal, il pagamento sarà elaborato dal prestatore di servizi di pagamento PayPal (Europe) S.à r.l. et Cie, S.C.A., 22-24 Boulevard Royal, L-2449 Luxembourg (di seguito denominato “PayPal”), in conformità alle Condizioni di utilizzo di PayPal, disponibili su https://www.paypal.com/de/webapps/mpp/ua/useragreement-full o – se il cliente non dispone di un conto PayPal – in conformità alle Condizioni di pagamento senza conto PayPal, disponibili su https://www.paypal.com/de/webapps/mpp/ua/privacywax-full.

5) Condizioni di consegna e spedizione
5.1 Salvo diverso accordo, la merce viene consegnata tramite spedizione all’indirizzo di consegna indicato dal cliente.
5.2 Se l’impresa di trasporto restituisce la merce spedita al venditore perché la consegna al cliente non è stata possibile, i costi della spedizione non riuscita sono a carico del cliente. Ciò non si applica se il cliente non è responsabile della circostanza che ha portato all’impossibilità di consegna o se gli è stato temporaneamente impedito di accettare il servizio offerto, a meno che il venditore non gli abbia dato un preavviso ragionevole della prestazione. Inoltre, ciò non vale per quanto riguarda i costi di spedizione se il cliente esercita effettivamente il suo diritto di recesso. Nel caso in cui il cliente eserciti effettivamente il diritto di recesso, ai costi di restituzione si applicano le disposizioni della politica di recesso del venditore.
5.3 Se il cliente agisce in qualità di imprenditore, il rischio di perdita e deterioramento accidentale della merce venduta passa al cliente non appena il venditore ha consegnato la merce allo spedizioniere, al vettore o a qualsiasi altra persona o istituzione designata per effettuare la spedizione. Se il cliente agisce in qualità di consumatore, il rischio di perdita accidentale e deterioramento accidentale della merce venduta non passa generalmente al cliente o ad una persona autorizzata a ricevere la merce fino alla consegna della merce. In deroga a ciò, il rischio di perdita accidentale e di deterioramento accidentale della merce venduta passa anche al cliente nel caso di consumatori non appena il venditore ha consegnato la merce allo spedizioniere, al vettore o alla persona o all’istituzione altrimenti designata per effettuare la spedizione, se il cliente ha incaricato il vettore, il vettore o la persona o l’istituzione altrimenti designata per effettuare la spedizione e il venditore non ha precedentemente designato questa persona o istituzione al cliente.
5.4 Il Venditore si riserva il diritto di recedere dal contratto in caso di errata o impropria autoconsegna. Ciò vale solo nel caso in cui il venditore non sia responsabile della mancata consegna e il venditore abbia concluso con cura un’operazione di copertura concreta con il fornitore. Il Venditore farà ogni ragionevole sforzo per procurarsi la merce. In caso di indisponibilità o disponibilità solo parziale della merce, il cliente ne sarà informato immediatamente e il corrispettivo sarà immediatamente rimborsato.
5.5 L’auto-ricevimento non è possibile per motivi logistici.

6) Riserva di proprietà
6.1 Per quanto riguarda i consumatori, il venditore si riserva il diritto di proprietà della merce consegnata fino al completo pagamento del prezzo di acquisto dovuto.
6.2 Per quanto riguarda gli imprenditori, il venditore si riserva il diritto di proprietà della merce consegnata fino al saldo completo di tutti i crediti derivanti da un rapporto commerciale in corso.
6.3 Se il cliente agisce in qualità di imprenditore, ha il diritto di rivendere la merce con riserva di proprietà nell’ambito della normale attività commerciale. Il cliente cede anticipatamente al venditore tutti i crediti risultanti nei confronti di terzi per l’importo del rispettivo valore della fattura (inclusa l’imposta sul valore aggiunto). Questa cessione vale indipendentemente dal fatto che la merce soggetta a riserva di proprietà sia stata rivenduta senza o dopo la lavorazione. Il cliente rimane autorizzato a riscuotere i crediti anche dopo la cessione. Resta impregiudicata la facoltà del venditore di riscuotere egli stesso i crediti. Tuttavia, il venditore non incasserà i crediti finché il cliente adempie ai suoi obblighi di pagamento nei confronti del venditore, non è inadempiente e non è stata presentata alcuna domanda di apertura di una procedura di insolvenza.

7) Responsabilità per difetti (garanzia)
Se l’articolo acquistato è difettoso, si applicano le disposizioni della responsabilità legale per i difetti. Si applica una deroga:
7.1 Se il cliente agisce come imprenditore,
– il venditore ha la scelta del tipo di adempimento successivo;
– nel caso di merci nuove, il termine di prescrizione per i difetti è di un anno dal passaggio del rischio;
– i diritti e le pretese per difetti sono generalmente esclusi per i beni usati;
– il termine di prescrizione non riprende se viene effettuata una fornitura sostitutiva nell’ambito della responsabilità per vizi della cosa.
7.2 Se il cliente agisce in qualità di consumatore, per i beni usati si applica la seguente clausola: I reclami per difetti sono esclusi se il difetto si verifica solo dopo un anno dalla consegna della merce. I difetti che si verificano entro un anno dalla consegna della merce possono essere fatti valere entro il termine di prescrizione legale.
7.3 Non si applicano le limitazioni di responsabilità e la riduzione dei termini previsti dalle clausole precedenti.
– per i beni che sono stati utilizzati per un edificio secondo il loro uso abituale e che ne hanno causato la difettosità,
– per richieste di risarcimento danni e rimborso spese da parte del cliente, e
– nel caso in cui il venditore abbia fraudolentemente occultato il difetto.
7.4 Inoltre, i termini di prescrizione del diritto di regresso ai sensi del § 478 BGB (Codice Civile Tedesco) rimangono invariati per gli imprenditori.
7.5 Se il cliente agisce come commerciante ai sensi del § 1 HGB (Codice commerciale tedesco), è soggetto all’obbligo commerciale di esaminare e denunciare i difetti ai sensi del § 377 HGB (Codice commerciale tedesco). Se il cliente non rispetta gli obblighi di notifica ivi previsti, la merce si considera approvata.
7.6 Se il cliente agisce in qualità di consumatore, è invitato a presentare un reclamo al corriere per la merce consegnata con evidenti danni di trasporto e ad informarne il venditore. Se il cliente non si conforma a quanto sopra, ciò non ha alcun effetto sui suoi diritti di garanzia legali o contrattuali.

8) Responsabilità
Il Venditore è responsabile nei confronti del Cliente per tutte le richieste contrattuali, quasi-contrattuali e legali, anche extracontrattuali, di risarcimento danni e rimborso spese come segue:
8.1 Il Venditore è responsabile senza limitazione di sorta per qualsiasi motivo legale.
– in caso di dolo o colpa grave,
– in caso di lesioni alla vita, agli arti o alla salute, intenzionali o dovute a negligenza,
– sulla base di una promessa di garanzia, salvo diverso accordo,
– a causa di una responsabilità obbligatoria, come ad esempio ai sensi della legge sulla responsabilità del prodotto.
8.2 Se il Venditore viola per negligenza un obbligo contrattuale essenziale, la responsabilità è limitata al danno prevedibile tipico del contratto, a meno che non venga assunta una responsabilità illimitata ai sensi della clausola precedente. Gli obblighi contrattuali essenziali sono gli obblighi che il contratto impone al venditore in base al suo contenuto per raggiungere lo scopo del contratto, il cui adempimento è essenziale per la corretta esecuzione del contratto e il rispetto del quale il cliente può fare regolarmente affidamento.
8.3 È esclusa qualsiasi altra responsabilità del Venditore.
8.4 Le disposizioni di responsabilità di cui sopra valgono anche per quanto riguarda la responsabilità del Venditore per i suoi ausiliari e rappresentanti legali.

9) Condizioni speciali per la lavorazione della merce secondo alcune specifiche del cliente
9.1 Se, in conformità al contenuto del contratto, il Venditore è debitore non solo della consegna della merce ma anche della lavorazione della merce in conformità a determinate specifiche del Cliente, il Cliente dovrà fornire all’Operatore tutti i contenuti necessari per l’elaborazione, quali testi, immagini o grafici nei formati di file, formattazione, immagini e dimensioni di file specificati dall’Operatore e concederà all’Operatore i necessari diritti d’uso. Il cliente è l’unico responsabile per l’acquisto e l’acquisizione dei diritti su questi contenuti. Il cliente dichiara e si assume la responsabilità per il fatto che ha il diritto di utilizzare il contenuto fornito al venditore. In particolare, egli garantisce che non vengano violati diritti di terzi, in particolare diritti d’autore, diritti di marchio e diritti personali.
9.2 L’ordinante manleva il venditore da qualsiasi rivendicazione di terzi che questi possa far valere nei confronti del venditore in relazione ad una violazione dei loro diritti attraverso l’uso contrattuale del contenuto dell’ordinante da parte del venditore. Il cliente deve inoltre sostenere le spese ragionevoli per la necessaria difesa legale, comprese tutte le spese processuali e legali nella misura prevista dalla legge. Questo non si applica se il cliente non è responsabile della violazione. Il cliente è tenuto a fornire immediatamente, in modo veritiero e completo al venditore tutte le informazioni necessarie per l’esame dei crediti e la difesa in caso di crediti di terzi.
9.3 Il Venditore si riserva il diritto di rifiutare l’evasione degli ordini qualora il contenuto fornito dal Cliente a tal fine violi divieti legali o ufficiali o il buon costume. Ciò vale in particolare per le disposizioni che prevedono contenuti anticostituzionali, razzisti, razzisti, xenofobi, discriminatori, ingiuriosi, che mettono in pericolo i giovani e/o che esaltano la violenza.

10) Legge applicabile
10.1 Tutti i rapporti giuridici tra le parti sono disciplinati dalle leggi della Repubblica Federale Tedesca, ad esclusione delle leggi sulla vendita internazionale di beni mobili. Nel caso dei consumatori, questa scelta della legge si applica solo nella misura in cui la protezione garantita da disposizioni imperative della legge del paese in cui il consumatore ha la sua residenza abituale non sia revocata.
10.2 Inoltre, questa scelta di legge non si applica ai consumatori che non appartengono ad uno Stato membro dell’Unione europea al momento della conclusione del contratto e il cui unico luogo di residenza e indirizzo di consegna si trovano al di fuori dell’Unione europea al momento della conclusione del contratto.

11) Foro competente
Se il cliente agisce come commerciante, persona giuridica di diritto pubblico o fondo speciale di diritto pubblico con sede nel territorio della Repubblica Federale Tedesca, il foro competente esclusivo per tutte le controversie derivanti dal presente contratto è la sede del venditore. Se il cliente è domiciliato al di fuori del territorio della Repubblica Federale Tedesca, il foro competente esclusivo per tutte le controversie derivanti dal presente contratto è la sede del venditore, se il contratto o i crediti derivanti dal contratto possono essere attribuiti all’attività professionale o commerciale del cliente. Nei suddetti casi, tuttavia, il Venditore ha in ogni caso il diritto di appellarsi al tribunale della sede del Cliente.

12) Risoluzione alternativa delle controversie
12.1 La Commissione europea mette a disposizione una piattaforma per la risoluzione delle controversie online su Internet al seguente indirizzo: https://ec.europa.eu/consumers/odr
Questa piattaforma funge da punto di contatto per la risoluzione extragiudiziale delle controversie derivanti da contratti di vendita online o di servizi in cui è coinvolto un consumatore.
12.2 Il venditore non è obbligato a partecipare a una procedura di risoluzione delle controversie dinanzi a un collegio arbitrale dei consumatori, ma è disposto a farlo in linea di principio.

Stato 2019 / Versione 1.0